Divieto di utilizzo di petardi e artifici pirotecnici di qualsiasi genere nel territorio comunale - Comune di Angera

archivio notizie - Comune di Angera

Divieto di utilizzo di petardi e artifici pirotecnici di qualsiasi genere nel territorio comunale

 
Divieto di utilizzo di petardi e artifici pirotecnici di qualsiasi genere nel territorio comunale

Divieto di utilizzo di petardi e artifici pirotecnici di qualsiasi genere nel territorio comunale per il periodo dal 23 dicembre al 06 gennaio

 

Alcuni cittadini “festeggiano” la fine dell’anno producendo scoppio di mortaretti e bombette, sparo di petardi, lancio di razzi e fuochi d’artificio e causando spesso danni fisici sia per chi maneggia tali strumenti pirotecnici (compresi i bambini) sia per chi ne viene accidentalmente colpito.

 

Possono anche derivare danni al patrimonio pubblico e privato come pure all’ambiente naturale.

 

Ricordiamo che è ancora vigente l’ordinanza che impone il divieto del loro utilizzo, al fine di garantire la sicurezza e la quiete pubblica. (ordinanza n. 154 del 24/12/2015)

 

E’ vietato far esplodere petardi e/o qualsiasi altro artificio pirotecnico in qualsiasi tipo luogo, coperti o scoperti, pubblici o privati, ed in ogni via, piazza o area pubblica, fatto salvo ove vi siano regolari autorizzazioni rilasciate secondo la vigente normativa.

 

Non è consentito raccogliere eventuali artifici inesplosi ed affidare ai bambini prodotti che, anche se non siano loro espressamente vietati, richiedano una certa perizia nel loro impiego e comportino comunque situazioni di pericolo in caso di utilizzo maldestro.

 

La violazione alla presente Ordinanza comporta l’applicazione della sanzione amministrativa da € 25,00 a € 500,00 come previsto dall’Art. 7-bis del D.Lgs. N. 267 del 18/08/2000, nonché il sequestro del materiale pirotecnico utilizzato o illecitamente detenuto, ai sensi dell’Art. 13 della Legge 689 del 24/11/1981, ai fini della successiva confisca ai sensi dell’Art. 20 della medesima Legge, fatta salva l’applicazione di ulteriori ed eventuali sanzioni penali o amministrative.

 

E’ stata demandato il controllo del rispetto del divieto alla Polizia Locale e a tutte le forze di Polizia operanti sul territorio .

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (629 valutazioni)